Analisi SEO approfondita di un sito web

Analisi SEO approfondita di un sito web

Analisi SEO: il primo passo per il posizionamento di un sito web

Sia che dobbiamo realizzare un sito da zero, sia che dobbiamo ottimizzarne uno già fatto per migliorare il suo posizionamento su Google e sui motori di ricerca, prima di procedere con qualsiasi operazione è fondamentale effettuare un’analisi SEO approfondita del sito già esistente e/o del settore di mercato in cui si troverà a competere.

Questa fase diventa fondamentale se si vuole costruire un progetto web di successo; ogni errore di valutazione e di intervento potrebbe ripercuotersi in modo estremamente negativo sul posizionamento del sito e sulla sua capacità di generare conversioni, ossia di trasformare i visitatori in clienti.

Scelta delle parole chiave

Prima di tutto è importante scegliere le parole giuste; è piuttosto evidente, ma è sempre bene ricordarlo, che prima ancora di iniziare ad ottimizzare un sito, bisogna capire quali sono le parole chiave che possono portare più visitatori selezionati e realmente interessati a quello che stiamo offrendo sul web. Oggi gli utenti di internet sono diventati più esperti e tendono ad effettuare ricerche più precise e mirate; allo stesso tempo Google riesce ad offrire risultati più rilevanti e pertinenti. Se normalmente le ricerche effettuate contengono 2 o 3 parole chiave, non ha senso puntare ad ottimizzare un sito per una singola parola. Oltre a scontrarci con una concorrenza enorme, c’è il rischio molto concreto di sprecare tempo e risorse su una parola che non genera conversioni, perché troppo generica.

La strategia della coda lunga

L’espressione “Long Tail” (coda lunga), coniata da Chris Anderson, definisce una strategia di vendita al dettaglio, basata su analisi statistiche, per cui si predilige vendere un gran numero di oggetti unici in quantità relativamente piccole di ogni oggetto venduto, rispetto a vendere un numero esiguo di elementi popolari in grandi quantità.

Nel campo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), o posizionamento organico, la strategia della coda lunga è sicuramente quella più remunerativa e chi è interessato a richiedere servizi SEO deve tenerlo bene a mente.

Applicare la strategia della coda lunga in ambito SEO significa preferire molte parole chiave con volume di ricerca inferiore (e tasso di conversione superiore) rispetto a scegliere poche parole chiave con un alto volume di ricerca.

Per esempio, il termine “telefoni cellulari” ottiene decine di migliaia di ricerche su Internet ogni mese, quindi un volume molto alto. Ma se avete un sito e-commerce che vende telefoni cellulari, è molto meglio avere un buon posizionamento per “iPhone 6” e per “Samsung Galaxy” e altre chiavi di ricerca più specifiche. Ancora meglio sarebbe un buon posizionamento organico per “iPhone 6 prezzi” o “vendita online iPhone 6”; in questo modo è molto più probabile che il visitatore capitato sul nostro sito grazie a quella ricerca, sia realmente interessato ad acquistare il telefono, piuttosto che a cercare solamente informazioni.

Grafico lunga coda

Nel grafico vediamo la strategia della lunga coda riferita all’ambito SEO.

Analisi della concorrenza: chi sono i nostri competitors?

Una buona analisi SEO deve però tenere in considerazione anche altri fattori. Una volta individuate le parole chiave su cui puntare non si può prescindere da un’attenta osservazione della concorrenza. I siti meglio posizionati per le parole che ci interessano, i cosiddetti competitors, offrono informazioni preziose che non possiamo trascurare. È importante capire i loro punti di forza per usarli a nostro vantaggio e posizionarci con successo nel mercato.

Analisi codice e struttura del sito

Se lavoriamo su un sito già realizzato dobbiamo analizzare struttura e codice, per capire se è sufficientemente seo friendly. In caso contrario dovremo subito trovare i correttivi da applicare per ovviare al problema. Se invece il sito deve essere realizzato da zero, questo aspetto va tenuto presente già in fase di progettazione. Creare un sito già ottimizzato è molto più facile che ottimizzarlo dopo la realizzazione. Molti webmaster però non operano in questo modo, per molti motivi; anche chi chiede la realizzazione di un sito, deve capire che web design e ottimizzazione SEO sono due aspetti diversi. Un sito bello graficamente che non sia ottimizzato SEO è perfettamente inutile, anche se apparentemente ci potrà sembrare di aver risparmiato sulla realizzazione!

Conclusioni

E il tuo sito è ottimizzato? Perché non compare nei risultati di ricerca su Google? Contattaci per un’analisi seo gratuita per capire lo stato del tuo sito e per avere un preventivo senza impegno. Ti daremo tutti i suggerimenti per migliorare il posizionamento e acquisire nuovi clienti! Oppure dimmi la tua opinione in merito commentando questo articolo.

Commenti

commenti

Articoli correlati

Lascia un commento